I Brand sono persone.
L’importanza dell’empatia nel branding.

Quali marchi di pasta famosi rappresentano le nostre persone?


Ascolta i vocali e scorri l’articolo fino in fondo per scoprire se hai indovinato.

Ognuno di noi vuole entrare in relazione con una persona, non con un Brand.

Oggi più che mai il brand deve essere trasparente e schietto, deve raccontare una storia vera, deve essere «umano».

L’era digitale ha ampliato gli orizzonti della comunicazione geograficamente e numericamente, la comunicazione si è trasformata in base alle esigenze del marketing relazionale, che finalmente pone al centro il cliente, i suoi sogni, i desideri, le sue necessità. 

È cessato il soliloquio dei brand ed è nata una grande opportunità, quella della relazione.

Una relazione che deve basarsi su un ascolto reale e profondo, in cui il marketing lavora mettendosi in gioco con empatia vera,  per comprendere e poi mettersi al servizio del cliente. Solo così nasce il messaggio che ha le qualità per incontrare coloro che sono realmente in sintonia con il brand, perché condividono gli stessi principi, gli stessi valori.
Questo è il food marketing in cui crediamo, questa è la comunicazione food
che vogliamo fare con voi
Soluzioni al gioco: 1. Barilla, 2. Voiello, 3. Divella

Vuoi condividere questo articolo?

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su email

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER